Esche artificiali per branzino: come capire le migliori

 

Il branzino è un pesce dalle abitudini piuttosto insolite ma una preda enormemente bramata dai pescatori di mare di ogni tempo per la grande qualità delle sue carni bianche e per la mole e le dimensioni. In questo articolo vedremo alcune delle esche artificiali più importanti che vengono utilizzate per catturalo.

Nella scelta delle esche artificiali per branzino è importante sapere che rimangono fondamentali sostanzialmente 3 cose ovvero la distribuzione dei pesi delle esche, la forma di queste ultime e infine il tipo di paletta che si sceglie.

La distribuzione dei pesi nelle esche artificiali per branzino è sostanzialmente di 3 tipi diversi: floating (ovvero galleggiante), suspending (permettono all’esca di rimanere a mezz’acqua, sinking (permette che l’esca affondi man mano che avanza). Questo è importante perché a seconda di dove si pesca si deve scegliere un artificiale specifico (se andiamo in fondali molto bassi ci procuriamo l’esca del tipo galleggiante mentre per fondali con gli scogli abbiamo bisogno di un esca a metà dell’acqua quindi in sospensione.

La forma dell’esca artificiale per branzino di solito ricorda quella dei pesci ma deve essere comunque osservata con calma perché a seconda delle correnti potremo trovare una preferenza per esche più sottili o meno sottili.

La paletta nelle esche consente di trasmettere il movimento sull’asse verticale dell’esca; maggiore sarà la sua dimensione maggiore sarà la sua capacità di reggere divere condizioni di mare, compresa la condizione in cui sia controcorrente.

Ecco alcune delle esche artificiali per branzino più comuni:

Per pescare il branzino con le esche artificiali dobbiamo conoscere le correnti e comprendere quali portino il cibo lungo il mare o quali conducano verso la riva quindi dovremo fare dei sopraluoghi e conscere preventivamente il mare in cui andiamo a fare la nostra battuta di pesca.

Torna all’elenco delle migliori esche artificiali >>

Esche artificiali per branzino: come capire le migliori
Vota l\'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *